Il Parco dell’Irno

Il Parco Irno è adagiato sulle rive dell’omonimo fiume, sorge sulla strada LungoIrno ed è direttamente collegato al Parco Pinocchio dell’area Terme Campione. Un meraviglioso polmone verde della città di Salerno che si estende su un’area di circa 35.000 mq, dove un tempo funzionava una fabbrica di laterizi. La realizzazione del parco ha consentito il restauro del vecchio mulino, del forno e della ciminiera dell’antico opificio, oggi elementi tangibili di archeologia industriale, armonicamente inseriti nella nuova destinazione di spazi ricreativi ed aggregativi di particolare interesse.

Il vecchio edificio del mulino è stato interamente recuperato conservando l’architettura della sua antica funzione; al suo interno ospita spazi per eventi e manifestazioni ed ambienti destinati ad attività per ragazzi e per bambini. Restaurato anche il vecchio forno in mattoni, dalla originale pianta ellittica, e la ciminiera a memoria della vecchia fabbrica; il forno, nella sua nuova destinazione, ospiterà un museo ed un punto ristoro.

Dal punto di vista botanico, all’interno del Parco Irno si distinguono “7 giardini tematici” in base alle specie botaniche che accolgono il visitatore, tutti circondati da piante rampicanti ornamentali e profumate: il “giardino dei centenari”, il “giardino delle piante medicinali”, il “giardino delle rose”, il “giardino dei frutti”, il “giardino delle piante aromatiche del mediterraneo”, il “giardino delle magnolie”, il “giardino degli agrumi”.

Gli ampi prati verdi sono destinati allo svago, al riposo, al gioco e vi si possono installare anche piccole attrezzature per lo sport. I percorsi pedonali sono tutti pavimentati in cotto, contribuendo a creare un’atmosfera accogliente in un’oasi di gioia e di divertimento.

[informazioni tratte dal sito del Comune di Salerno]